Gianluca Persichetti

Chitarra classica e brasiliana

divider

CURRICULUM -

Il percorso di Gianluca Persichetti:

Ha intrapreso giovanissimo lo studio della chitarra diplomandosi brillantemente presso il Conservatorio di S. Cecilia di Roma sotto la guida del M° C. Carfagna. Nello stesso anno consegue il diploma del corso di Strumenti a Percussioni sotto la guida del M° Leonida Torrebruno

Segue successivamente un corso di perfezionamento con il M° Mario Gangi.

Svolge da subito una intensa attività concertistica esibendosi come solista ed in varie formazioni cameristiche per importanti rassegne musicali e manifestazioni teatrali.   In Italia: al “Festival di Benevento”; a città S. Angelo nella “VI Estate Angolana; all’ ”Associazione musicale Molisana” , Campobasso; a Roma nella “Rassegna Cameristica” presso la Chiesa Valdese e per l’ “Agimus” alla Sala Baldini; al “Festival nazionale” di Ancona – Pescina”; al “Teatro Mancinelli” di Orvieto; al “Teatro Greco” di Siracusa; al “Teatro Goldoni” di Venezia; al “Teatro L. Pirandello” di Agrigento; all’ “Istituto degli Innocenti” di Firenze… Fra le partecipazioni all’estero il “Centr d’Art Vivant du Belvedere” a Tunisi; il “Centre cultural de Gavà” a Barcellona; in Cecoslovacchia..

Insieme ai chitarristi Massimo Aureli e Massimo delle Cese forma il “Trio Chitarristico S. Cecilia“, con il quale si esibisce in tutto il mondo riscuotendo ovunque vivi consensi di  pubblico e di critica in Italia ed all’estero.

Il trio si esibisce a Roma nell’ambito della rassegna “Le serenate in chiostro”, all’ “Auditorium discoteca di stato”, all’ “Auditorium Pontificio musica sacra”, al “Teatro Ghione” ed alla “Sala Baldini”; a Tivoli nella “Sala Spallanzani”; suonano al “Festival barocco” di Viterbo; a Frascati al “Festival delle ville Tuscolane”; nella “Filarmonica Laudamo” di Messina; nell’ “Associazione musicale etnea” di Catania; al “IV festival internazionale della chitarra” di Siracusa; a Spoleto al “Teatro Caio Melisso”; a Firenze all’ “Istituto francese” e nell’ “Associazione amici della musica” di Milazzo e S. Severo.

All’estero il trio si esibisce ad Instambul al “Gran teatro” , al “Konser Salonu ed al “Centro de exposiciones y congresos” di Zaragosas”; a Singapore nel “Lute Guitar Virtuosos of Italy DBS Auditorium” – (Shenton Way); nell’ “Italian Embassy” di Malaysia; a Liverpool nell’ “Eurovwirral International Guitar Festival of Great Britain”; nella “Societat Guitarristica de Catalunya” di Valencia; all’ “Istituto italiano” di Madrid, di Salonicco, Stoccolma, Atene e Algeri ed all’ “Ambasciata di Praga”

Con il trio pubblica il CD “Mutation”, ricevendo entusiastiche recensioni sulle più importanti riviste internazionali di settore (Soundboard – USA , Classical Guitar -UK , Les cahiers de la guitarre – Francia, Il Fronimo, Guitar, Chitarre, Musicalia – Italia).

Fortemente attratto dalla musica etnica e profondo conoscitore di musica brasiliana, fin da giovanissimo si dedica a questo genere diventandone uno dei maggiori esecutori italiani e collaborando con alcuni dei più rappresentativi musicisti brasiliani in Italia.

Costituisce insieme al percussionista Stefano Rossini il Duo “Itinerario Brasile” (successivamente diventato Trio con i contrabbassisti Marco Loddo e successivamente Stefano Pagni e Luciano Pannese)

Insieme realizzano i CD “Esperanto” (1998) ed “ Itinerario Brasile” (2005,) che sono una libera e personale interpretazione della musica sudamericana, e specificamente di quella brasiliana.

Numerose le partecipazioni in Italia ed all’estero del trio:

a Roma nell’ambito della Rassegna “JAZZ&IMAGE”, a Villa Celimontana (1999; 2000, 2001, 2003, 2009);all’Alexander Platz – live Jazz club (2002, 2003, 2004, 2005, 2006, 2009),nella Manifestazione “Enzimi 2000”,al Museo degli strumenti musicali nell’ambito della rassegna “Accademia in concerto” (2006, 2007),in “Roma Hot Summit” presso il Cineporto (2006),ed al “Christmas Village”, con il Patrocinio della Regione Lazio e del Comune di Roma e dell’Assessorato alla Cultura, Manifestazione per il Natale, (2003);a Orvieto suonano in “Lotta contro l’A.I.D.S.” al Teatro Mancinelli, al San Francesco Jazz Club nell’ambito della “Rassegna Jazz” (2004); a Rimini in “Concerti in Fiera (1999) ”; a Teramo il trio partecipa alla rassegna musicale “l’ Estate abruzzese” (2002); città di Genzano al ” II° Festival Internazionale della Chitarra” (2005); alla “Rassegna Jazz al Bizzeffe” di Firenze (2004); ad Instambul al “Festival Ekim” al Reichenberg Guitar Masters Festival 2012.

Il trio ha ospitato nei suoi concerti illustri nomi del repertorio musicale brasiliano ed italiano Irio de Paula, Luis Agudo, Sergio Galvao, Guinga, Rosalia de Souza, Toninho Horta, Alfredo Paixao, Roberto Bottermaio, Thais Motta ed i jazzisti italiani Henry Cook, Maurizio Giammarco, Fabio Zeppetella, Giovanna Marinuzzi, Eddy Palermo, Michele Ascolese, Nicola Stilo, Stefania Casini, Francesco Puglisi, Paolo Innarella ..

Con il chitarrista Massimo Aureli costituisce il duo “Corde Brasiliane che conduce il pubblico, attraverso l’uso di tutti gli strumenti a corda tipici della cultura popolare brasiliana, alla scoperta dei molteplici e meravigliosi ambiti, anche i più sconosciuti, di questa vastissima espressione musicale ed artistica.

Hanno suonato in duo tra l’altro all’Ambasciata Brasiliana di Roma il 17 Dicembre 2015, nell’ambito della presentazione delle olimpiadi di Rio, al Narnia Festival e all’Italian Guitar Campus nell’anno 2017

Intensa anche la sua partecipazione televisiva e radiofonica; lavora costantemente come turnista, ha registrato per Morricone, Piovani, Bacalov, Mazzocchetti, Guerra, Di Pofi e come esecutore ed arrangiatore ha prestato la propria collaborazione musicale a varie attività teatrali:

Suona in “Indugio compiuto” al Teatro Duni di Matera, in “Il Mandarino meraviglioso” a Benevento, in “Rosa Futura” al teatro Pirandello di Agrigento, in “Del mondo in mezzo ai turbini” al teatro Goldoni di Venezia, in “Italy in Houston” a Houston, nel “Il classico di una vita un libro letto e mai dimenticato” alla Chiesa di San Lorenzo in Lucina a Roma (2006), dove ha eseguito un commento musicale al Cantico dei Cantici letto dal Mons. Gianfranco Ravasi ed alle Poesie d’amore di Nazim Hikmet lette da Ozpetek.

 

 

Nel 2007 inizia la sua collaborazione con Lina Sastri ed è chitarrista solista nello spettacolo“Corpo Celeste” di e con Lina Sastri, al teatro Quirino di Roma ed al teatro La Pergola di Firenze.

Nel 2010, costituisce insieme a Stefano Rossini e Carlo Biancalana, la “Choro Orchestra”, che è un orchestra di circa 20 elementi che si dedica interamente allo Choro Brasiliano. Ha realizzato con questa orchestra, di cui è direttore ed arrangiatore il CD “Choro Orchestra”, la grande musica popolare brasiliana.

Con l’Orchestra ha partecipato a numerosi Festival e manifestazioni musicali tra cui:

 

Alexanderplatz Jazz Club – 23 Gennaio 2015

 Roma, XVIII edizione della rassegna di “Musica nelle corti di Capitanata” – 16 Luglio 2014

Foggia, Festival Internazionale di Chitarra – 8 Settembre 2013

Manfredonia, Festival “MaraRio” – 22 Agosto 2013

Maratea, Festival “Villa Celimontana jazz” 19 Luglio 2013

Roma, XVII edizione della rassegna di “Musica nelle corti di Capitanata” 12 Luglio 2013

Monte S.Angelo, Festival di Peschici – 11 Luglio 2013

Peschici, Festa Patronale – 19 Settembre 2012

San Marco in Lamis, Festival “Stornara in Movimento” – 19 Agosto 2012

Stornara, XVI edizione della rassegna di “Musica nelle corti di Capitanata” – 6 Luglio 2012

Foggia, Concerti della stagione estiva – 5 Luglio 2012

Torre Maggiore, Amici della Musica – 30 Giugno 2012

S.Giovanni Rotondo, “Amendola – circolo ufficiali” – 07 Giugno 2012

Foggia, 5° Stagione concertistica “Ostuni in musica” – 30 Aprile 2012

Ostuni, 2° Festival Chitarristico Citta’ di Celano – 31 Marzo 2012

Celano, Teatro comunale “Luigi Rossi” – 11 Gennaio 2012

Torremaggiore, XV edizione della rassegna di “Musica nelle corti di Capitanata” – 11 Luglio 2011

Foggia, Roma Villa Celimontana jazz Festival- Luglio 2013,

Teatro Giordano di Foggia – settembre 2015

 

Nel 2017 da vita al duo “Retratos” insieme al mezzo soprano Angela Bonfitto,

Lo spettacolo è viaggio attraverso la musica di atmosfera andalusa e sudamericana che spazia dai colori decisi del repertorio classico alle sfumature originali del repertorio di tradizione popolare.

 

 

Si dedica inoltre all’attività didattica a Roma presso l’ Accademia Romana di Musica, della quale è presidente.

Da anni è docente, insieme al M° Stefano Rossini, del “Seminario di Musica Brasiliana”, corso di perfezionamento e aggiornamento professionale che è stato riconosciuto dal ministero della pubblica istruzione, nonchè di Seminari estivi ed invernali a cui partecipano alunni provenienti da tutta Italia.

 

E’ vincitore del Concorso a Cattedra nei Conservatori ed è titolare della cattedra di Chitarra Classica al Conservatorio U.Giordano di Foggia.